L’IMOLA DEI (loghi) FAMOSI: IL VIRALE CHE CI SALVA

L’IMOLA DEI (loghi) FAMOSI: IL VIRALE CHE CI SALVA
Condividi l'articolo:

Nel periodo di isolamento collettivo a casa per il Coronavirus serviva qualcosa di diverso, magari creativo, per non sprofondare nel buio della noia, del vuoto, della monotonia (mica possiamo star sempre su Netflix e su PornHub, senza nulla togliere a queste appaganti attività).

Serviva un’idea, insomma.

D’altronde il web e i social non solo ricerca&conoscenza e relazioni, ma anche – per molti soprattutto – intrattenimento e svago.

Ci hanno pensato Marika e Francesca, due donne (guarda caso!) di Milano che si sono divertite a fare i loghi dei quartieri milanesi, ispirandosi ai loghi e ai brand più famosi. Hanno rivisitato e dato colore all’hashtag virale #IoRestoaCasa, rilanciando le loro grafiche con la variante #IoRestoQui e accompagnate da una riuscitissima call to action (cioè un invito a fare qualcosa, in questo caso condividere): “e tu, dove resti? Condividi l’immagine del tuo quartiere e sostieni la tua zona.”

duomo logo milano
Il mio preferito, ma sono tutti stupendi (fonte milano-milano.it/iorestoqui).

Cos’è il genio? È fantasia, intuizione, colpo d’occhio e velocità di esecuzione.

Ricorderete questa celebre frase di Rambaldo Melandri (interpretato da Gastone Moschin) nel secondo film della serie “Amici miei” diretta da Mario Monicelli.

Qui c’è tutto: fantasia (creatività), intuizione (hanno percepito che serviva qualcosa), colpo d’occhio (hanno capito che cosa serviva), velocità di esecuzione (l’azione giusta al momento giusto, più del Carpe Diem di Orazio interpretato dal grande Robin Williams nel film “L’attimo fuggente”).

Fotogramma da
Fotogramma da "Amici miei".

Siamo arrivati secondi, ma non siamo stati da meno.

Una genialata che è arrivata anche nella mia Imola grazie a Carlo Castagnetti, grafico imolese di 38 anni, che ha preso spunto dall’idea milanese e ha creato quaranta – sì, 40! – loghi altrettanto splendidi delle zone e dei quartieri di Imola e di qualche Comune del circondario.

Eccone alcuni (per vederli tutti clicca sul link in fondo all’articolo).

Ovviamente non poteva che essere il gruppo Facebook “Sei di Imola se…” il mezzo di divulgazione di massa su Imola, dove le sue grafiche hanno riscosso grande successo e apprezzamento. Non a caso sono stati subito rilanciati anche sulla pagina Instagram collegata (sì, la gestisco io e non ci ho pensato un attimo a pubblicarli anche lì, naturalmente con il consenso di Carlo).

I suoi loghi sono senza dubbio fra le #cosebellediImola.

Non solo per la creatività, ma anche perché sono stati un modo efficace e coinvolgente per sostenere Imola in questo periodo difficile. Un po’ come quello che ho cercato di fare sulla pagina Instagram di “Sei di Imola se…”, certo non con la stessa creatività ma comunque con ottimi risultati.

IMOLA DEI LOGHI FAMOSI (3)

Quello di Carlo è stato un piccolo gesto diventato una grande soddisfazione, ma anche parecchio lavoro, viste le numerose richieste di personalizzare altre zone della città e del circondario… lo abbiamo fatto diventar matto!

È stato davvero bravissimo e, questo lo dico da moderatore del gruppo e da iscritto da diversi anni, il suo è per me uno dei post più belli mai pubblicati. Chi è più vecchio di me mi smentisca, se ci riesce!

Un grazie è poco, un abbraccio virtuale pure, ma non posso fare di più, per ora. Ma solo per ora: #StayTuned.

Clicca qui per vedere tutti i loghi di Imola e circondario fatti da Carlo.


LINK INTERESSANTI

Il consiglio di oggi è SEI DI IMOLA SE: DEMOCRAZIA E NON SOLO

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *