SEI DI IMOLA SE: UNA RACCOLTA FONDI PER LE SCUOLE CARDUCCI

SEI DI IMOLA SE: UNA RACCOLTA FONDI PER LE SCUOLE CARDUCCI
Condividi l'articolo:

Tra il 24 e il 26 aprile 2019 dei maledetti bastardi hanno rubato dalle aule della scuola primaria Carducci 13 computer portatili indispensabili per l’utilizzo delle lavagne multimediali e, in generale, per la didattica.

Ho saputo di questo ignobile atto leggendo un post di Paola Manaresi, un’insegnante della primaria, che sul gruppo “Sei di Imola se…” (il più numeroso e attivo tra quelli che modero) denunciava così la triste sorpresa:

raccolta fondi carducci post paola manaresi

Un post che ha riscosso grandissima attenzione e che, in parallelo all’ondata di sdegno, ha generato un moto di solidarietà che si è tradotto nella decisione di aprire una raccolta fondi per acquistare e donare alla scuola le attrezzature necessarie al proseguimento a pieno regime delle attività didattiche di cui era stata privata.

Come amministratori del gruppo abbiamo sentito il bisogno di fare qualcosa.

Non ci siamo tirati indietro, perché quando si può fare del bene è giusto farlo.

Quella che abbiamo organizzato è stata una raccolta fondi che ha scosso le coscienze degli imolesi e che ha raddoppiato l’obiettivo inizialmente individuato. Ecco il racconto del percorso, pubblicato proprio sul gruppo “Sei di Imola se…” da uno dei miei collaboratori:

È stata la mia prima volta, non avevo mai organizzato una raccolta fondi prima. Alla fine ce l’abbiamo fatta, e questo successo mi riempie d’orgoglio, perché la causa mi sta davvero a cuore: l’istruzione è e deve rimanere il centro dei nostri investimenti.

Per me scuola è sinonimo di futuro. È l’unico ascensore sociale che abbiamo a disposizione, quindi deve funzionare per tutti.

Sono stra-felice e soddisfatto della risposta arrivata da “Sei di Imola se…” e dalla mia città. Decisamente una delle #cosebellediImola.

Tanta roba, avanti così.

View this post on Instagram

~ 💥 La raccolta fondi che abbiamo organizzato per la Scuola Primaria Carducci è stata un successo! 💥 Il 21 ottobre 2019 lo abbiamo raccontato alla stampa, con tanto di giro all’interno delle aule della scuola, e ora lo riassumiamo anche qui, perché è bene diffondere il più possibile questa che è senza dubbio una delle #cosebellediImola. Tutto è iniziato dal post su #seidiImolase di Paola Manaresi, un'insegnante della primaria, pubblicato per denunciare il furto e dall’idea di una raccolta fondi proposta da Emiliano Emme. ‼Abbiamo sentito il bisogno di fare qualcosa‼ Siamo riusciti a raccogliere € 13.800: 💰€ 3.500 donati dagli iscritti a #seidiImolase 💰€ 6.300 donati dalla multinazionale americana TE Connectivity 💰€ 4.000 donati dalla BCC ravennate, forlivese e imolese (che ha anche permesso al Comitato Genitori delle Carducci di aprire un conto agevolato sul quale sono stati versati tutti i fondi raccolti). #Grazie di cuore a tutti ❤ ✅ ~ Alla fine ce l’abbiamo fatta, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo: permettere agli insegnanti e ai bambini delle #Carducci di cominciare l’anno scolastico con tutte le attrezzature a disposizione. ⚠️Siamo riusciti anche a installare un sistema di allarme per proteggere la struttura da eventuali nuovi furti e a garantire, con la somma restante, la possibilità di migliorare ancora la #scuola e la #didattica. ~ "Sei di Imola se…" ha risposto alla grande, #Imola ha risposto alla grande. Siamo particolarmente felici perché quello che era un gruppo etichettato come una sorta di sfogo generale dei problemi imolesi, è stato anche in grado di rimboccarsi le maniche e fare qualcosa di buono, aiutando persone in difficoltà. La raccolta fondi è stata un #successo inedito che ci riempie d’orgoglio, ma non è la prima volta che "Sei di Imola se…" fa qualcosa per Imola e per gli imolesi: come Paola sono molte altre le persone che hanno scritto e scriveranno sul gruppo i loro problemi, le loro osservazioni o le loro segnalazioni, trovando sempre ascolto, solidarietà e soluzioni. Da poco siamo anche su #Instagram, quindi anche vicini ai più #giovani. #seidiImolase è diventato e rimarrà una risorsa diretta per tutto e per tutti.❤

A post shared by SEI DI IMOLA SE… (@sei.di.imola.se.official) on


LINK INTERESSANTI:

DA BERGAMO A IMOLA GRAZIE A… FACEBOOK

SEI DI IMOLA SE: DEMOCRAZIA E NON SOLO

TRENO: GLI INCONTRI CHE NON TI ASPETTI

ANGOLO DI IMOLA: CHIESA E MUSEO DI SAN DOMENICO

HO 16 ANNI E VIVO IN UN CARCERE

PROF, I RAGAZZI A SCUOLA DEVONO VIVERE, NON SOPRAVVIVERE

ISTITUTO PAOLINI-CASSIANO: ASSEMBLEA ALL’INSEGNA DEI SOCIAL NETWORK

COSE BELLE DI IMOLA: IL PREMIO PIRAZZINI

Condividi l'articolo:

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *