RESTAURO ROCCA SFORZESCA E PALAZZO TOZZONI

Approvati dalla Giunta Comunale i progetti di restauro di due dei migliori gioielli storico-culturali di Imola. Si tratta di un investimento totale di 65mila euro.

La Rocca Sforzesca e Palazzo Tozzoni, grazie all’approvazione della Giunta Comunale dei progetti di promozione del patrimonio culturale imolese, saranno oggetti di interventi rispettivamente di manutenzione straordinaria e di conservazione, con notevoli vantaggi anche per quanto riguarda la valenza turistica e storico-culturale.

L’investimento totale ammonta a 65mila euro, e verrà ripartito tra Regione Emilia Romagna (10mila), Comune di Imola (51mila) e Lions Club Imola Host (4mila).

Cortile di Palazzo Tozzoni (Tratto da www.bolognatoday.it)

Per quanto riguarda Palazzo Tozzoni, si tratta di un intervento conservativo urgente nella camera da letto del cosiddetto “appartamento impero”, reso necessario a causa dell’abbassamento del soffitto dipinto, per mantenere inalterata l’eleganza e la grande suggestività della stanza stessa. L’appartamento fu realizzato nel 1818, seguendo lo stile neoclassico, per le nozze del conte Giorgio Barbato Tozzoni e Orsola Bandini ed è giunto pressoché intatto fino ai giorni nostri con tutti gli arredi originali, caratterizzati da eleganza e raffinatezza eccezionali. Per conservare questo grande patrimonio saranno investiti 15.270 €, di cui 4mila donati dal Lions Club Imola Host, 10mila di contributo della regione Emilia Romagna e la parte restante a carico del Comune di Imola, mentre saranno gestite da Area Blu S.p.a. le attività inerenti all’affidamento e alla realizzazione dei lavori, che partiranno a breve per concludersi entro l’anno.

Rocca Sforzesca di Imola

Per la Rocca Sforzesca, invece, sono previsti lavori di manutenzione straordinaria, con l’obiettivo di ripristinare la piena funzionalità delle coperture e di sostituire eventuali intonaci e tinteggi danneggiati dalle infiltrazioni d’acqua nei locali museali. Verranno completamente puliti e riposizionati i coppi in svariate zone del tetto, dopo aver verificato e, se necessario, ottimizzato le condizioni delle sottostanti strutture in legno.

In questo caso sarà il Comune di Imola ad accollarsi l’intero ammontare dell’investimento, che si prevede intorno a 50mila euro e sarà sempre Area Blu S.p.a. a occuparsi delle attività di affidamento e realizzazione dei lavori, che cominceranno nella seconda metà di settembre, per terminare entro l’autunno.

“Questi interventi di tutela vogliono salvaguardare l’integrità fisica ed assicurare le migliori condizioni di fruizione pubblica del nostro patrimonio culturale. Siamo impegnati nel promuovere la conoscenza di questi luoghi che, in particolare nel perio

do estivo, sono frequentati da centinaia di visitatori. Per questo, per l’estate 2017, abbiamo ampliato gli orari di apertura della Rocca a tutti i sabati mattina dei mesi di luglio e agosto, previsto aperture straordinarie nella settimana di ferragosto e visite serali” spiegano Elisabetta Marchetti e Roberto Visani, rispettivamente assessori alla Cultura ed ai Lavori pubblici.

Insomma, i due gioielli di Imola saranno sotto stretta osservazione e verranno curati al meglio per rilanciare il patrimonio storico e culturale di Imola e, in secondo luogo, incentivare il turismo.

Non resta che godersi le bellezze che il territorio imolese offre, sfruttando le numerose aperture straordinarie estive, tra cui quella di ferragosto.

 

 

(immagine in evidenza tratta da “www.leggilanotizia.it”)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *